Il metodo B.E.M. e la mediazione familiare: quando il conflitto presente in due persone che hanno deciso di separarsi può diventare un’opportunità.

 “Voglio la casa! Voglio la macchina! Voglio i bambini! Ne ho bisogno!”

🔴Quanto spesso sentiamo pronunciare queste frasi in fase di separazione o, più in generale, in un conflitto familiare!

Ma è realmente questo ciò di cui si ha bisogno?

Il mediatore, con ascolto fine, accompagna la famiglia in un percorso che, partendo dalla narrazione dei problemi e della crisi della stessa, si muove per comprendere le posizioni assunte e i significati sottostanti. Attraverso una modalità di stare nel colloquio, ad una conduzione orientante, fondata su alcune distinzioni chiave, si arriva gradualmente all’identificazione dei bisogni.

Questo primo step sarà la base per poter puntare su una gestione più matura del conflitto, che sappia dialogare tra il noi degli-adulti, il noi dei-figli, e le istanze tanto della coppia-frantumata quanto del singolo figlio. Ponendosi in ascolto dei bisogni irrinunciabili le persone iniziano narrazioni uniche attraverso un nuovo vocabolario che gli permetterà di uscire dalla “diatriba senza tempo” e di focalizzarsi su ciò che ci fa sentire, nonostante tutto, sufficientemente in armonia con noi stessi e con quanto ci sta accadendo.

👐Se vedo il tuo bisogno, vedo te e quali mondi si celano dietro le tue richieste

👐Se capisco il tuo bisogno, capisco me e tutto ciò che mi si scatena dentro nel vederti.

🔑 L’utilizzo delle carte B.E.M. negli incontri di mediazione fornisce un valido supporto “ per favorire sblocco” di “tensioni stagnanti” .

Stare nel conflitto solo avanzando le proprie richieste o addirittura tormentando o facendo fallire le richieste altrui non ci aiuterà neanche di un solo centimetro ad avanzare verso la soddisfazione dei nostri bisogni fondamentali. Accorgersi di questo è la prima condizione necessaria per comprendere come agiamo nel cambiamento.

🎯Il mediatore sostiene quindi l’esplorazione per facilitare il contatto con le proprie risorse e muoversi verso la soddisfazione dei bisogni; al tempo stesso aiuterà a visualizzare gli agiti-ostacolo che fanno fallire ogni spazio di accordo.

🌞La mediazione familiare condotta in ottica BEM  predispone le parti ad un dialogo progressivamente costruttivo non solo per il raggiungimento di un accordo duraturo ma per non trascurare anche in questo particolare periodo la soddisfazione dei nostri bisogni profondi.

Viviana Pirroni, professionista abilitata B.E.M.

Chiedi un video consulto con i nostri professionisti del Family Needs Center On Line, il primo è gratis!

👉 Clicca qui