🌞Spesso parliamo di consapevolezza, ma vorrei affrontare la questione in modo diverso.

Possiamo essere consapevoli di una quantità di informazioni, sensazioni e pensieri del tutto inutili. Anzi possiamo essere consapevoli delle nostre “emozioni difficili” o di avere un determinato “pensiero invasivo” ma questo non ci farà fare alcun salto evolutivo. Il BEM porta alla consapevolezza dei bisogni per lasciar emergere il passo evolutivo possibile. Quindi la consapevolezza che cerchiamo non è una qualunque consapevolezza. Non è sufficiente essere consapevoli di essere arrabbiati. Questa è una consapevolezza che definiamo “necessaria ma non sufficiente”. A questo punto posso partire da qui per ricercare una consapevolezza più profonda. Ecco le domande sui bisogni chiave:

✅1.Questa rabbia mi informa di sentirmi in pericolo, c’è qualcosa che mi fa sentire insicuro? Sto vivendo una situazione che sento di non riuscire ad avere il controllo o che ritengo ingiusta? In questo caso il tuo bisogno colpito è protezione e sicurezza

✅2. Questa rabbia mi informa che mi manca una parte affettiva, che vorrei sentirmi compreso ed ascoltato, è una rabbia che mi parla della mia necessità di sentirmi amato. In questo caso il bisogno che sta esprimendo è vicinanza e sostegno

✅3. Questa rabbia mi informa di quanto non riesca ad esprimermi, ad agire la mia indipendenza, la mia autonomia? In questo caso il bisogno coinvolto è autonomia ed esplorazione

✅4. Questa rabbia mi informa di quanto mi senta inadeguato, non riconosciuto, poco apprezzato? In questo caso il bisogno messo in difficoltà è riconoscimento e adeguatezza

✅5. Questa rabbia mi informa di quanto mi senta escluso, fuori dal gruppo, diverso o fuori posto? In questo caso essa si riferisce al bisogno di appartenenza e differenziazione

Sapere che la rabbia possa essere considerata come fenomeno da esplorare mi porta a capire profondamente a quali bisogni si collega ed è questo livello di consapevolezza che apre nuove possibilità.

E’ da qui possiamo interrogarci per la nostra evoluzione:

  1. 🎯Sapendo che ho questo bisogno, sapendo che dei miei bisogni la prima persona ad occuparsene sono io, cosa sono già pronto a fare per me stesso? Cosa posso dirmi? Di quali energie ho necessità di acquisire?
  2. 🎯Quali ostacoli interni ed esterni devo rimuovere per prendermi cura di questo mio bisogno? Cosa posso fare come primo passo per rimuovere questi ostacoli?
  3. 🎯In quali altri contesti posso nutrire questo mio bisogno?

✍️ Per ogni informazioni sui MASTER B.E.M. scrivici a: innovazionesociale@vivaiofamiglia.it

👉 Visita e scegli

Ivano M. Orofino

Per la vostra consulenza 👉 Family Needs Center On Line